Privacy Policy Pasta sfoglia passo passo con foto | Pasticci e Pasticcini di Viola Blog
pasta sfoglia
Appunti dalla dispensa

Pasta sfoglia passo passo con foto

pasta sfoglia

 

La pasta sfoglia è un impasto basilare in cucina che si presta a mille preparazioni sia dolci che salate come ventagli, millefoglie, canapè, rustici, diplomatici, zurigo, quiches, pizzette.

Fino a poco tempo fa ero solita comprare quella già pronta al supermercato, poi quando ho scoperto quanto sia facile farla non ho più smesso. Considerate che il risparmio è notevole, soprattutto se volete cimentarvi nella preparazione di un buffet, il gusto è decisamente migliore e vuoi mettere la soddisfazione dell’handmade!

Questo è il metodo che uso io, con il quale mi trovo meglio, sperando che monsieur Carême non se ne abbia a male 😉

 Pasta sfoglia passo passo con foto

 Ingredienti:

 250 gr  farina manitoba

250 gr farina 00

500 gr  burro o margarina

250 ml circa di acqua

7 gr sale

pasta sfoglia

1)  preparazione del pastello lavorando in planetaria (o impastatrice) con la pala a gancio le farine, il sale e l’acqua a filo. Tenete presente che la misura dell’acqua è orientativa, perché ogni farina “beve” in maniera diversa. Dovete ottenere un impasto tipo pizza; 2) tagliate il burro a fette di circa 1,5 cm; 3) prepariamo la camicia: stendete il pastello cercando di dargli la forma di un rettangolo con la base più lunga.

pasta sfoglia

4) disponete centralmente e ordinatamente le fette di burro; 5 – 6) “incamiciamo” il burro tirando i lembi del pastello  a chiusura.

pasta sfoglia

 

 

7)  giriamo  a pancia in giù la pasta e allunghiamo nel verso della base lunga, dapprima battendo con il matterello e poi stendendo fino a circa 40/50 cm (con uno spessore di circa 1,5 cm); 8) rigiriamo di nuovo la pasta (per intenderci si deve vederela chiusura della camicia).

 

 

 

 

pasta sfoglia

9) effettuiamo la prima piega a 4 portando il lembo di sinistra a meta; 10) ripetiamo a stessa operazione a destra soprapponendoli leggermente; 11) pieghiamo a metà.

Facciamo riposare un’ora in frigo dentro un sacchetto per surgelare.

Infariniamo sempre la spianatoia, avendo cura di spolverare poi la farina tra una piega e l’altra, infatti la lievitazione della sfoglia avviene in cottura quando l’acqua imprigionata tra le pieghe dalla parta grassa evapora e sale, alzando la pasta.

pasta sfoglia
Pieghe rivolte verso la nostra pancia

 

 

 

 

 

 

 

 

pasta sfoglia

Riprendiamo la pasta, le pieghe  devono essere rivolte verso la nostra pancia e stendiamo come in foto dall’alto verso il basso. Giriamo il lato lungo in orizzontale e ripetiamo i passaggi da 9 -10 – 11 e mettiamo a riposo per un’altra ora.

Ripetiamo tutto per altre due volte (devono essere 4 pieghe in totale) intervallando con i riposi.

 

 

 

 

pasta sfoglia

Alla fine dividete i panetti  secondo le vostre esigenze e potete scegliere di usarli subito o congelarli.

Io di solito raddoppio le dosi e divido in 4 panetti.

Ricordate che i ritagli di sfoglia non vanno mai rimpastati, ma sovrapposti e tirati di nuovo con il mattarello

La foglia per crescere deve ricevere la “botta di calore”, quindi mettete il forno a massimo per 10 minuti.

pasta sfoglia

Spero di non aver scordato nulla e di essere stata abbastanza chiara.

Con questa pasta sfoglia ho fatto questi fantastici  Finti Zurigo di Patate.

Se vi serve aiuto sono qui, a presto.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.